domenica 25 agosto 2013

Gnocchi all'acqua in caccavelle


La domenica dedico sempre un po' più di tempo alla preparazione del pranzo. Ho ancora nel cuore il ricordo delle domeniche della mia infanzia. Mia mamma iniziava prestissimo a preparare il ragù, ad impastare tagliatelle o gnocchi, a sfornare crostate o ciambelle. E poi portava in tavola dei piatti che ci stupivano ogni volta per la loro bontà.
Oggi volevo preparare anch’io  qualcosa di speciale che stupisse i miei uomini ...e così è stato!
Quando mio marito e mio figlio hanno visto presentare in tavola le "caccavelle" ripiene di gnocchi sono rimasti letteralmente  a bocca aperta.
Merito mio si, ma anche della "Fabbrica della pasta" di Gragnano, che mi ha gentilmente inviato   vari  formati di pasta  tra cui le caccavelle, ovvero delle mega conchiglie di pasta . Trovate qui tutte le informazioni su questi capolavori di pasta italiana.
Le caccavelle vanno riempite a piacere: io ho scelto di farcirle con gli gnocchi all'acqua, una ricetta che m’incuriosiva da un po', soprattutto per la velocità di preparazione


Ingredienti
1 confezione di pasta "Le 4 caccavelle" della Fabbrica della Pasta di Gragnano

per gli gnocchi 
  250g di acqua, 
150g di farina bianca “00” 
1 cucchiaio  olio extravergine di oliva Dante,
 sale q.b. 

ripieno
1 litro di ragù di carne 
2 mozzarelle
formaggio grattugiato q. b.




Iniziamo a preparare gli gnocchi: facciamo bollire l'acqua con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio. Uniamo la farina tutta in una volta e mescoliamo . Cuociamo finché l'impasto non si stacca dalle pareti. Versiamo l'impasto su un tagliere e lasciamo raffreddare.



Formiamo dei cilindri di pasta e tagliamoli in piccoli gnocchetti.




Prepariamo un ragù di carne secondo le nostre abitudini.


Mettiamo a bollire abbondante acqua e dopo averla salata, buttiamo le caccavelle. Lasciamo cuocere per circa 16 minuti. Intanto cuociamo anche gli gnocchi. Appena vengono a galla preleviamoli con un mestolo forato e uniamoli al ragù di carne.
Scoliamo delicatamente anche  le caccavelle.


Prepariamo una teglia  da forno, sul fondo mettiamo un po' di ragù. Riempiamo ogni caccavella con un po' di ragù, uno strato di gnocchi e mozzarella ed ancora ragù. Terminiamo con del formaggio grattugiato.
Mettiamo in forno caldo e cuociamo per circa 30 minuti o fino a quando si forma una leggera crosticina di superficie.


Buon appetito!

Molte persone entreranno ed usciranno dalla tua vita, ma soltanto i veri amici lasceranno impronte nel tuo cuore.

Eleanor Roosevelt

13 commenti:

  1. Gli gnocchi dentro le caccavelle?? *_* Santo cielo che ideona!! In più mi sembrano deliziosi...Complimenti per la fantasia e per la riuscita del piatto :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Annamaria si si anche io da bimba respiravo la preparazione del pranzo domenicale lungo davvero..... lungo ... ancora adesso ricordo il sugo di mia madre unico il suo sempre semplice pelati rigorosamente preparati a casa olio d'oliva cipolla e la foglia dell'alloro .....io almeno per i primi anni di matrimonio ho voluto proseguire ma poi impegni lavoro tanto altro ho accorciato il tutto ahahhaah... che chiacchierona che sono ..... questa ricetta e' fantastica pero''''' te fantasiosa davvero...a presto Giovanna

    RispondiElimina
  3. Ma che formato sfizioso e che creazione originale, Annamaria! Un tripudio di bontà!
    Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. ...una ricettina niente male e proprio da domenica,complimenti carissima!!!! :-))
    A presto un bacione

    RispondiElimina
  5. Beh .... Che dire sono senza parole !! Complimenti

    RispondiElimina
  6. Che buone le caccavelle!!!!! Ho avuto la fortuna di avere la collaborazione lo scorso anno e ne sono rimasta entusiasta :)
    Mi piace molto questa idea di riempirli con gli gnocchi all'acqua, devono essere molto gustose. Bravissima!

    RispondiElimina
  7. mmmm ho l'acquolina in bocca!!! :D
    Complimenti Annamaria e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Fantastico!!! Non proprio leggera, ma di sicuro molto gustoso come primo piatto! Interessante anche questa ricetta di gnocchi... prendo nota e la proverò sicuramente! :o)
    Grazie e buona giornata,
    Lory
    Bazzicando in Cucina

    RispondiElimina
  9. Complimentoni,ma che idea originale!!!
    Non conoscevo gli gnocchi all'acqua...devo provare a farli!
    Ciao,buona serata!
    Mara

    RispondiElimina
  10. ottima idea!!! immagino la felicità dei "tuoi uomini" nel scoprire gli gnocchi dentro la caccavalle!!

    RispondiElimina
  11. Ciao, ma che brava che sei... era un pò che non passavo sul tuo blog... ;D

    RispondiElimina
  12. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con le caccavelle.
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina