giovedì 28 novembre 2013

Torta Russa



"Nonostante il nome, si tratta in realtà di un dolce veronese tra i più conosciuti. L’origine del nome “Russa” vanta ben due ipotesi. La prima, evoca nel nome il fatto che la forma della torta dovrebbe assomigliare ad un colbacco russo. La seconda ipotesi invece che è anche quella più accreditata, racconta di un pasticcere veronese, che lavorava sulle navi e che si trovava proprio nei pressi di Odessa quando nel 1966 s’inventò questa torta e per questo motivo la chiamò Torta Russa."
Al posto della marmellata   ho scelto una crema di marroni della Vis semplicemente deliziosa, realizzata ancora oggi con metodo artigianale utilizzando solo ingredienti semplici e naturali. L'azienda è specializzata nella lavorazione di prodotti in cui trasferisce tutto il gusto, la genuinità e il sapore della Valtellina. Vi consiglio di visitare il sito, dove troverete un vasto assortimento di prodotti  nel catalogo e la possibilità di fare  acquisti.

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
130 g di zucchero
120 g di burro
170 g di farina 
100 g mi mandorle 
100 g di amaretti
3 uova
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
1/2 bicchiere di latte
1 vasetto di crema di marroni "Natura golosa" VIS"



Con la pasta sfoglia foderiamo una teglia.


Versimamoci sopra la crema di marroni della Vis, 


A parte, frulliamo gli amaretti e le mandorle.
Montiamo le uova con lo zucchero fino a ottenere una crema spumosa. Aggiungiamo quindi il burro fuso, le mandorle , gli amaretti , la farina, il lievito , il pizzico di sale e il latte per rendere l'impasto più morbido.
Amalgamiamo delicatamente il tutto e versiamolo nell'involucro di pasta sfoglia.


Ripieghiamo i bordi della sfoglia  sul composto, e cuociamo in forno a 180° per circa 40 minuti.



Lasciamo raffreddare e gustiamoci questa bontà!



Buon appetito!

Le cose più dolci, una volta che diventano ordinarie, perdono il loro delizioso piacere
William  Shakespeare

20 commenti:

  1. Molto bella e immagino anche buonissima! Buona serata!!!

    RispondiElimina
  2. Davvero buona questa torta. La crema di marroni di Vis la conosco bene e so che è di grande qualità.
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione la crema di marroni è propio delicatissima:)

      Elimina
  3. Ma quanto è bella! La salvo subitissimo e poi la provo, spero che non ti dispiaccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzi, mi fa piacere !Fammi sapere se ti viene bene;)

      Elimina
  4. Deliziosa questa torta!
    Proprio una bontà, copierò la ricetta e chissà che un giorno mi venga il desiderio di provare a cucinarla!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia questa creazione... e poi leggere la storia della torta russa e gustarmela grazie alle tue immagini è stato un vero piacere!!!
    buon weekend
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questa torta straordinaria, Annamaria. E nemmeno la sua storia. Grazie di cuore! Sei sempre straordinariamente brava!
    Un abbraccio
    MG

    RispondiElimina
  7. Quanto tempo è che non faccio questa torta ... troppo tempo. La conosco e so quanto è buona, me ne hai fatto tornare la voglia. Io però l'ho sempre fatta senza marmellata. Ottima idea quella di utilizzare la crema di marroni.

    RispondiElimina
  8. Ma è stupenda Annamaria!!!
    Voglio assolutamente provarla!!
    Un mega abbraccio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  9. Ciao Annamaria, è un dolce che non conoscevo e sembra davvero golosissimo!!! Brava!!!
    Ti seguo con piacere!!!
    Bacioni, a presto...

    RispondiElimina
  10. Dev'' essere una bontà infinita visto gli ingredienti, ti è riuscita benissimo, è spettacolare!

    RispondiElimina
  11. E' spettacolare questa torta e dev'essere anche buonissima visto gli ingredienti che ci sono,

    RispondiElimina
  12. Proverò questa torta e stupirò i miei cari !

    RispondiElimina